Il mal di testa è una condizione molto comune che causa dolore e disagio alla testa, al cuoio capelluto o al collo. Si stima che 7 persone su 10 abbiano almeno un mal di testa all’anno.

Il mal di testa a volte può essere lieve, ma in molti casi può causare forti dolori che rendono difficile la concentrazione sul lavoro e lo svolgimento di altre attività quotidiane.

In questo articolo scoprirai come far passare il mal di testa con diversi rimedi naturali!

 

CAUSE MAL DI TESTA FORTE E CONTINUO

mal di testa rimedi naturali

Il mal di testa può colpire qualsiasi parte della testa e il dolore può essere presente in uno o più punti.

I medici classificano anche le cefalee in base al fatto che una condizione di salute sottostante sia responsabile del dolore.

In altre parole, una cefalea può essere primaria o secondaria.

Alcune cefalee primarie possono essere scatenate da fattori di stile di vita, tra cui:

  • L’alcol, in particolare il vino rosso
  • Alcuni alimenti, come le carni lavorate che contengono nitrati
  • Cambiamenti nel sonno o mancanza di sonno
  • Cattiva postura
  • Pasti saltati
  • Stress

Le cause principali di una cefalea secondaria possono essere:

 

VARI TIPI DI MAL DI TESTA

I vari tipo di mal di testa si possono classificare attraverso diversi modi in base a:

  • Intensità
  • Posizione
  • Frequenza
  • Causa

Quanti tipi di mal di testa esistono?

1. CEFALEA TENSIVA

Si tratta di una forma comune di cefalea primaria. Il dolore di solito si manifesta gradualmente, nel bel mezzo della giornata.

Sintomi della cefalea tensiva:

  • Come se avessi una fascia stretta intorno alla testa
  • Un dolore costante e sordo su entrambi i lati della testa
  • Dolore che si diffonde da o verso il collo

Un mal di testa di tipo tensivo può essere:

Episodico: Questi attacchi durano di solito qualche ora, anche se possono durare diversi giorni.

Cronico: Si tratta di cefalee di tipo tensivo che si manifestano in 15 o più giorni al mese per almeno 3 mesi.

2. EMICRANIA

Un’emicrania può comportare un dolore pulsante e palpitante. Si verifica spesso su un lato della testa, ma può cambiare lato.

Sintomi dell’emicrania:

  • Stordimento
  • Disturbi sensoriali, come i cambiamenti nella visione, noti come aura
  • Sensibilità alla luce o al suono
  • Nausea, eventualmente con vomito

L’emicrania è la seconda forma più comune di cefalea primaria. Possono avere un impatto significativo sulla qualità della vita.

Un episodio di emicrania può durare da poche ore a 2-3 giorni. La frequenza degli episodi può variare notevolmente; possono verificarsi da una volta alla settimana a una volta all’anno.

3. CEFALEA DA RIMBALZO

Si verifica se una persona usa farmaci per trattare il mal di testa troppo spesso.

Le cefalee da abuso di farmaci tendono a derivare dall’assunzione di farmaci a base di oppiacei, come quelli che contengono codeina o morfina.

Sintomi del mal di testa da abuso di farmaci:

  • Dolore al collo
  • Inquietudine
  • Una sensazione di congestione nasale
  • Qualità del sonno ridotta

I sintomi possono variare e il dolore può cambiare di giorno in giorno

4. CEFALEA A GRAPPOLO

Questi mal di testa di solito durano tra i 15 minuti e le 3 ore, e possono verificarsi da una a otto volte al giorno.

Le cefalee a grappolo possono manifestarsi frequentemente per 4-12 settimane, per poi scomparire. Tendono a manifestarsi all’incirca alla stessa ora ogni giorno.

Sintomi cefalea a grappolo:

  • Dolore breve ma forte
  • Dolore intorno a un occhio
  • Lacrimazione o arrossamento agli occhi
  • Palpebra cadente
  • Naso bloccato o che cola
  • Pupilla più piccola in un occhio
  • Sudorazione del viso

5. CEFALEA A ROMBO DI TUONO

Si tratta di mal di testa improvvisi e forti che la gente spesso descrive come “il peggior mal di testa della mia vita”.

Raggiungono la massima intensità in meno di 1 minuto e durano più di 5 minuti.

Sintomi della cefalea a rombo di tuono:

  • Aneurisma
  • Sindrome da vasocostrizione cerebrale reversibile
  • Meningite
  • Apoplessia pituitaria
  • Emorragia cerebrale
  • Un coagulo di sangue nel cervello

Le persone che soffrono di questi improvvisi e gravi mal di testa dovrebbero ricevere cure mediche immediate.

6. ALTRI TIPI DI MAL DI TESTA

Questi tipi di mal di testa rientrano generalmente in quelli secondari:

  • Mal di testa da sinusite o allergia
  • Cefalee ormonali
  • Mal di testa da caffeina
  • Mal di testa da sforzo
  • Mal di testa da ipertensione
  • Mal di testa post-traumatici

 

RIMEDI NATURALI PER IL MAL DI TESTA: ECCO I PIÙ EFFICACI!

Alcune persone possono tentare di trattare o prevenire il mal di testa attraverso l’assunzione di vitamine o erbe naturali.

Chiaramente non è scontata l’efficacia però questi elencati hanno dato prova di poter ridurre il mal di testa o l’emicrania:

RIMEDIO NATURALE PER IL MAL DI TESTA PIÙ EFFICACE!

 #1   FARFARACCIO

Nr. di Studi: [1]   –   Efficacia 

farfaraccio

Estratti da questo arbusto hanno dimostrato di ridurre la frequenza con cui si verificano emicranie, secondo i National Institutes of HealthTrusted Source.

Il Farfaraccio in genere è ben tollerato, ci sono stati solo alcuni rapporti di reazioni allergiche in persone allergiche all’ambrosia, tagete, margherite e crisantemi.

Dove acquistare il Farfaraccio?

 #2   PARTENIO

Nr. di Studi: [5]   –   Efficacia 

partenio

Il Partenio sembra essere altamente efficace nel ridurre l’emicrania quando questa si presenta molto frequentemente.

È un po’ meno efficace nelle persone con mal di testa episodici.

Dove acquistare il Paternio?

 #3   VITAMINA B2

Nr. di Studi: [7]   –   Efficacia 

vitamina b

L’integrazione di Vitamina B2 (riboflavina) sembra essere abbastanza efficace nel ridurre la frequenza dell’emicrania sulla base di ricerche preliminari.

L’effetto della riboflavina sull’intensità del mal di testa è ancora indeterminato e la dose ottimale non è conosciuta, tanto che l’utilizzo di 400mg ha prodotti benefici simili anche con 25mg.

Dove acquistare la Vitamina B2?

 #4   AGNOCASTO

Nr. di Studi: [1]   –   Efficacia 

agnocasto

L’Agnocasto sembra ridurre i sintomi dell’emicrania legati alla sindrome premestruale in maniera abbastanza affidabile.

Tuttavia risulta efficace solo per questo caso specifico.

Dove acquistare l’Agnocasto?

 #5   COENZIMA Q10

Nr. di Studi: [6]   –   Efficacia 

Coenzima Q10

L’assunzione di 100 mg di questo enzima tre volte al giorno (o l’assunzione di una singola dose di 150 mg al giorno) può ridurre la frequenza dell’emicrania, secondo l’Università del Minnesota.

Dove acquistare il Coenzima Q10?

 #6   MAGNESIO

Nr. di Studi: [1]   –   Efficacia 

magnesio

Alcuni pazienti con forti emicranie hanno ridotto il mal di testa assumendo magnesio per via orale.

Sembra inoltre in grado di prevenire il mal di testa, soprattutto se associato al potassio.

Dove acquistare il Magnesio?

COME FAR PASSARE IL MAL DI TESTA? ALTRI RIMEDI

Sebbene molti farmaci siano mirati ad alleviare i sintomi della cefalea, esistono anche una serie di trattamenti efficaci e naturali.

Oltre agli integratori per far passare il mal di testa, questi rimedi potrebbero aiutarti:

 #1    BERE ACQUA

Un’idratazione inadeguata può portare a sviluppare un mal di testa.

Infatti, gli studi hanno dimostrato che la disidratazione cronica è una causa comune di mal di testa da tensione ed emicrania.

Per evitare il mal di testa da disidratazione, cerca di bere acqua a sufficienza durante il giorno e mangiare cibi ricchi di acqua.

 #2    LIMITARE L’ALCOL

Anche se una bevanda alcolica può non causare mal di testa nella maggior parte delle persone, gli studi hanno dimostrato che l’alcol può scatenare emicranie in circa un terzo di coloro che soffrono di mal di testa frequenti.

L’alcol ha anche dimostrato di causare tensioni e cefalee a grappolo in molte persone.

È un vasodilatatore naturale, il che significa che allarga i vasi sanguigni e permette al sangue di fluire più liberamente.

La vasodilatazione può causare mal di testa in alcune persone.

Infatti, il mal di testa è un effetto collaterale comune dei vasodilatatori come i farmaci per la pressione sanguigna.

 #3    DORMIRE IN MODO ADEGUATO

La privazione del sonno può essere dannosa per la salute in molti modi, e può anche causare mal di testa in alcune persone.

Ad esempio, uno studio ha confrontato la frequenza e la gravità del mal di testa in coloro che hanno dormito meno di sei ore a notte e in coloro che hanno dormito più a lungo. Ha trovato che coloro che hanno dormito meno avevano mal di testa più frequenti e forti.

Però, in alcuni casi anche dormire troppo può far venire il mal di testa.

 #4    AGOPUNTURA

L’agopuntura è una tecnica della medicina tradizionale cinese che prevede l’inserimento di sottili aghi nella pelle per stimolare punti specifici sul corpo.

Questa pratica è stata collegata ad una riduzione dei sintomi del mal di testa in molti studi.

In alternativa potresti provare con la tecnica di agopressione.

Quale acquistare?

 #5    EVITARE CIBI RICCHI DI ISTAMINA

L’istamina è una sostanza chimica che si trova naturalmente nel corpo e che svolge un ruolo nel sistema immunitario, digestivo e nervoso.

Si trova in grandi quantità anche in alcuni alimenti come formaggi stagionati, cibi fermentati, birra, vino, pesce affumicato e salumi.

Alcune persone non sono in grado di espellere l’istamina in modo corretto perché hanno compromesso la funzione degli enzimi responsabili della sua scomposizione e questo può causare l’emicrania.

 #6    APPLICARE UN IMPACCO FREDDO

L’uso di un impacco freddo può aiutare a ridurre i sintomi del mal di testa.

L’applicazione di impacchi freddi o congelati sulla zona del collo o della testa riduce l’infiammazione, rallenta la conduzione dei nervi e restringe i vasi sanguigni, il che aiuta a ridurre il dolore da mal di testa.

 #7    PRATICARE LO YOGA

Praticare lo yoga è un modo eccellente per alleviare lo stress, aumentare la flessibilità, diminuire il dolore e migliorare la qualità di vita complessiva.

Praticare lo yoga può anche aiutare a ridurre l’intensità e la frequenza dei tuoi mal di testa.

In particolare le posizioni yoga migliori per ridurre l’emicrania sono:

  • Stretching cervicale
  • Viparita Karani
  • Adho Mukha Svanasana
  • Posa felice del bambino
  • Uttanasana

DIETA E MAL DI TESTA

L’alimentazione può influire sul mal di testa?

La risposta è sì, soprattutto in maniera negativa.

COSA MANGIARE PER IL MAL DI TESTA

Tuttavia ci sono anche dei cibi consigliati per ridurre o prevenire l’emicrania, come:

  • Verdure arancioni, gialle e verdi, come le zucchine, patate dolci, carote e spinaci
  • Riso, in particolare il riso integrale
  • Frutta secca o cotta, in particolare frutta non agrumata come ciliegie e mirtilli rossi
  • Cibi ricchi di Vitamina B2 come salmone, carne rossa, cereali e funghi

COSA EVITARE DI MANGIARE PER IL MAL DI TESTA

Viceversa ci sono diversi cibi da limitare per non peggiorare il mal di testa come:

  • Caffeina
  • Dolcificanti artificiali
  • Alcol
  • Cioccolata
  • Alimenti contenenti glutammato monosodico
  • Salumi
  • Formaggi stagionati
  • Cibi in salamoia e fermentati
  • Cibi surgelati
  • Cibi salati
  • Cibi lavorati

In generale queste categorie di alimenti non fanno male se assunti in piccole dosi ma molto spesso dipende dalla soggettività della persona.

 

CONCLUSIONI

In questo articolo abbiamo visto i vari tipi e cause di mal di testa, i rimedi naturali e gli integratori.

Chiaramente questi metodi per far passare il mal di testa possono essere attuati nel caso non vorresti far un uso eccessivo di farmaci come Ibruprofene (es. Moment) o Paracetamolo.

Vista la varietà, è molto soggettiva l’efficacia dei vari rimedi naturali per il mal di testa.

Hai trovato l’articolo interessante?  Condividilo su..

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Medical Disclaimer

I contenuti di questo articolo sono creati e pubblicati solo a scopo informativo. Non sostituiscono un consiglio medico professionale e non devono essere considerati dei consigli personali. 

Disclaimer Affiliazione

In questo sito sono presenti link di affiliazione, generalmente Amazon e in qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei, in base all’Accordo Operativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.