Se ti stai chiedendo come sgonfiare le emorroidi esterne o come curare i vari sintomi delle emorroidi, in questo articolo potrai trovare diverse risposte alle tue domande.

Le emorroidi sono più comuni nelle persone di età compresa tra i 45 e i 65 anni, ma fortunatamente ci sono diversi rimedi naturali per curarle.

Scopri i migliori integratori, pomate, dieta e altri rimedi per le emorroidi interne ed esterne!

 

COSA SONO LE EMORROIDI?

emorroidi rimedi naturali

Le emorroidi sono vene gonfie situate intorno all’ano o nel canale anale.

Circa il 50% degli adulti ha manifestato i sintomi delle emorroidi entro i 50 anni di età.

Le emorroidi possono essere interne o esterne.

Le emorroidi interne si sviluppano all’interno dell’ano o del retto.

Le emorroidi esterne si sviluppano all’esterno dell’ano e sono le più comuni e le più fastidiose.

Causano dolore, forte prurito e difficoltà a stare seduti. Fortunatamente, sono curabili.

 

QUALI SONO I SINTOMI DELLE EMORROIDI?

I sintomi delle emorroidi di solito dipendono dal tipo di emorroide.

SINTOMI EMORROIDI ESTERNE

I sintomi delle emorroidi esterne possono essere:

SINTOMI EMORROIDI INTERNE

Raramente causano dolore ma durante lo sforzo o l’irritazione quando passano le feci può causare:

  • Emorragia indolore durante i movimenti intestinali. Potresti notare piccole quantità di sangue rosso vivo sulla carta igienica.
  • Un’emorroide da spingere attraverso l’apertura anale (emorroide prolassata o sporgente), con conseguente dolore e irritazione.

Anche se le emorroidi sono dolorose, spesso se ne vanno da sole senza cure.

Se le si ha spesso, si possono sviluppare sintomi di anemia, come debolezza e pelle pallida a causa della perdita di sangue dall’ano, anche se questo è raro.

 

EMORROIDI: CAUSE

Le vene intorno all’ano tendono ad allungarsi sotto pressione e possono gonfiarsi.

Le emorroidi possono svilupparsi da un aumento di pressione nel retto inferiore a causa di:

  • Tensione durante i movimenti intestinali
  • Stare seduti per lunghi periodi di tempo in bagno
  • Avere diarrea cronica o costipazione
  • Obesità
  • Essere incinta
  • Avere un rapporto anale
  • Mangiare una dieta povera di fibre
  • Lavoro pesante regolare

 

INTEGRATORI PER EMORROIDI PIÙ EFFICACI

Questi integratori per emorroidi sono quelli tra i più utilizzati per trattare questo problema.

Gli studi non sono così approfonditi come per altre patologie, tuttavia soprattutto esperidina e diosmina sembrano essere dei buoni rimedi per le emorroidi.

Questi integratori non sempre vanno assunti per via orale ma potrebbero essere più efficaci nell’utilizzo topico, ad esempio attraverso un gel o una pomata antinfiammatoria per emorroidi.

Ecco quindi i più efficaci:

INTEGRATORE PER EMORROIDI MIGLIORE!

 #1   ESPERIDINA

Nr. di Studi: [1+1]   –   Efficacia 

esperidina

Alcune ricerche suggeriscono che l’assunzione di Esperidina migliora i sintomi delle emorroidi.

Può anche impedire alle emorroidi di tornare dopo che sono guarite e può aiutare in un peggioramento improvviso delle emorroidi.

Dove acquistare l’Esperidina?

 #2   DIOSMINA

Nr. di Studi: [1+1]   –   Efficacia 

diosmina

La Diosmina è una molecola semisintetica vegetale che si trova principalmente negli agrumi.

La diosmina è usata per il trattamento di vari disturbi dei vasi sanguigni tra cui emorroidi, vene varicose, cattiva circolazione nelle gambe (stasi venosa), e sanguinamento (emorragia) negli occhi o nelle gengive.

Dove acquistare la Diosmina?

 #3   PSILLIO

Nr. di Studi: [1]   –   Efficacia 

psillio

Un integratore di psillio, aggiunge fibre alla tua dieta e ammorbidisce le feci in modo che siano più facili da passare.

Non è quindi direttamente efficace contro le emorroidi ma, essendo un lassativo naturale, aiuterà a ridurre la stitichezza e le feci dure che possono causare o peggiorare le emorroidi.

Se hai intenzione di provare un integratore di psillio, assicurati di aumentarne gradualmente l’assunzione.

Bere molta acqua per evitare gas, gonfiore addominale e altri problemi.

Dove acquistare il Psillio?

 #4   AMAMELIDE

Nr. di Studi: [1]   –   Efficacia 

amamelide

È sto dimostrato che l’Amamelide ha proprietà antinfiammatorie, antibatteriche e astringenti.

Anche se non ci sono ricerche disponibili sull’uso dell’amamelide come rimedio per le emorroidi, queste proprietà possono aiutare ad alleviare il dolore, il prurito e il gonfiore senza peggiorare le cose.

Dove acquistare l’Amamelide?

 #5   ALOE VERA

Nr. di Studi: [1]   –   Efficacia 

aloe vera

L’Aloe Vera ha proprietà antinfiammatorie che possono aiutare a ridurre il gonfiore e migliorare il dolore delle emorroidi.

Anche se non ci sono prove sul suo uso per le emorroidi in particolare, l’aloe vera è un integratore per la pelle efficace nel trattamento di altre condizioni infiammatorie e della guarigione delle ferite.

Assicurati di utilizzare aloe vera pura.

Evitare l’uso di creme che possono contenere altri ingredienti che potrebbero causare irritazioni.

Dove acquistare l’Aloe Vera?

INTEGRATORI PER EMORROIDI: MIX DI INGREDIENTI

Dopo aver visto gli integratori per emorroidi a singolo ingrediente disponibili, vediamo ora quelli più completi con il maggior numero di sostanze utili a ridurre le emorroidi.

Ecco i migliori:

 

EMORROIDI: RIMEDI NATURALI

Ci sono diversi modi per alleviare i sintomi legati alle emorroidi esterne ed interne.

Molto spesso, con costanza nel trattamento si possono avere ottimi risultati a lungo termine.

Inoltre ci sono molti rimedi naturali per curare le emorroidi velocemente ed evitare la fase acuta di dolore.

Ecco i rimedi per le emorroidi più efficaci:

 #1    PREPARAZIONE H

La Preparazione H è probabilmente il più famoso rimedio per il trattamento delle emorroidi esterne ed interne non complicate e ragadi anali.

In sostanza, si tratta di un gel lenitivo contro il prurito, dolore e gonfiore delle emorroidi.

Va applicato fino a 2-3 volte al giorno, generalmente, dopo l’evacuazione.

Esiste sia la crema che le salviette da utilizzare al posto della carta igienica.

Quale acquistare?

 #2    POMATA PER EMORROIDI

Le pomate per emorroidi hanno generalmente diversi ingredienti tra quelli elencati sopra.

I loro principi attivi aiutano a diminuire la sensazione di prurito e dolore, tipici effetti associati alle emorroidi e ragadi anali.

A differenza degli integratori alimentari è possibile che abbiano una ulteriore funzione emolliente attraverso oli o burri idratanti.

Ecco le migliori creme per emorroidi:

Quale acquistare?

 #3    CUSCINO PER EMORROIDI

Utilizzare un cuscino per emorroidi è sicuramente uno dei modi migliori per alleviare il dolore mentre si è seduti.

È sostanzialmente un sedile ortopedico, molto utile per chi sta diverse ore seduto, come in ufficio o alla guida.

I cuscini per emorroidi hanno tutti una forma che si adatta al sedere e mantiene la normale postura della colonna vertebrale.

Quale acquistare?

 #4    GHIACCIO PER EMORROIDI

Applicare impacchi di ghiaccio o impacchi freddi sull’ano, per 15 minuti alla volta, è un ottimo rimedio per sgonfiare le emorroidi esterne.

Per emorroidi esterne dolorose, questo può essere un trattamento estremamente efficace.

Esistono anche degli impacchi di ghiaccio specifici per le emorroidi, ma in ogni caso si può provare anche con quelli generici.

Vanno bene soprattutto per la fase acuta di dolore e di bruciore anale.

Quale acquistare?

 #5    ACQUA CALDA

Gli esperti raccomandano comunemente questo trattamento per le emorroidi.

Come per gli impacchi di ghiaccio, basta sedersi in acqua calda per 15 minuti più volte al giorno, soprattutto dopo un movimento intestinale.

È anche possibile aggiungere una tazza di bicarbonato di sodio per alleviare i sintomi delle emorroidi.

Potrebbe essere utile utilizzare un bagno sitz, ovvero una piccola ciotola che si adatta alla toilette.

Quale acquistare?

 #6    SALE DI EPSOM E GLICERINA

Potresti fare una pasta da applicare direttamente sulle emorroidi per il sollievo.

Ecco come fare:

  1. Mescolare parti uguali di sale di Epsom e glicerina per creare una pasta (2 cucchiai di ciascuno dovrebbero essere sufficienti).
  2. Applicare la pasta su un tampone di garza e posizionarla dove si avverte dolore.
  3. Lasciare in posa per 20 minuti.
  4. Ripetere ogni sei ore fino a quando il dolore non migliora.

Quale acquistare?

DIETA PER EMORROIDI: COSA MANGIARE E COSA EVITARE?

dieta emorroidi

Seguire una dieta per emorroidi è un altro tassello per ridurre dolore, sanguinamento e prurito.

Esistono sia cibi che aiutano con i sintomi delle emorroidi sia cibi da evitare.

 

EMORROIDI: COSA MANGIARE?

Cosa più importante per curare le emorroidi sanguinanti attraverso gli alimenti, è l’assunzione adeguata di fibre.

Ecco cosa mangiare:

LEGUMI. I legumi sono i semi commestibili delle piante della famiglia delle Fabaceae. Essi includono fagioli, lenticchie, piselli, soia, arachidi e ceci.

CEREALI INTEGRALI. Questa categoria comprende orzo, mais, farro, quinoa, riso integrale, segale integrale e avena.

VERDURE CRUCIFERE. Le verdure crucifere includono broccoli, cavolfiori, cavoletti di Bruxelles, rucola, bok choy, cavoli, ravanelli e rape.

ORTAGGI DA RADICE. Gli ortaggi da radice sono patate dolci, rape, barbabietole, rutabaga, carote e patate.

ALTRI CIBI. Ecco altri cibi che fanno bene in caso di emorroidi: carciofi, peperoni, sedano, cetrioli, meloni, pere, mele, lamponi, banane e prugne secche.

 

EMORROIDI: CIBI DA EVITARE

È una buona idea limitare gli alimenti a basso contenuto di fibre.

Questi possono peggiorare la stitichezza, che può peggiorare le emorroidi.

Gli alimenti a basso contenuto di fibre da evitare includono:

PRODOTTI CASEARI. Questi includono latte, formaggio e altre varietà.

FARINA BIANCA. Questa farina è privata della crusca/germe, rendendola meno fibrosa. I prodotti realizzati con questo tipo di farina includono pane bianco, pasta e bagel.

CARNE ROSSA. Evitare questo tipo di carne, in quanto ci vuole più tempo per digerirla e può aggravare la stitichezza.

CARNI LAVORATE. Questi alimenti, come la mortadella e altri salumi, sono a basso contenuto di fibre e ad alto contenuto di sodio, aumentando il rischio di stitichezza.

CIBI FRITTI E SALATI. Possono essere complicati da digerire e causare gonfiore, rendendo le emorroidi più sensibili.

CIBI PICCANTI. Anche se non necessariamente a basso contenuto di fibre, i cibi piccanti possono aumentare il dolore e il disagio associati alle emorroidi.

CAFFEINA E ALCOL. Queste bevande, specialmente il caffè, possono indurire le feci e rendere più dolorosa l’evacuazione.

 

QUANTO DURANO LE EMORROIDI ESTERNE E INTERNE?

Se le emorroidi sono piccole, i sintomi possono sparire in pochi giorni senza trattamento.

Potrebbe anche essere necessario apportare semplici modifiche alla dieta e allo stile di vita.

Alcune emorroidi interne si ingrandiscono a tal punto da sporgere dall’ano.

Queste sono chiamate emorroidi prolasso e possono richiedere più tempo per guarire, anche dopo un trattamento medico.

 

EMORROIDI IN GRAVIDANZA

Le emorroidi sono un problema comune durante la gravidanza.

Questo perché, quando si rimane incinta, l’aumento della pressione nell’addome, soprattutto nel terzo trimestre, può rendere le vene del retto e dell’ano più grandi.

Gli ormoni della gravidanza possono anche rendere più probabile che le vene si gonfino.

Se durante la gravidanza si sviluppano emorroidi, i sintomi possono durare fino al parto.

CONCLUSIONI

In questo articolo abbiamo visto diversi rimedi naturali per le emorroidi esterne ed interne.

Quelle esterne solo le più comuni e anche le più facili da curare e per la maggior parte dei casi passano naturalmente in pochi giorni.

Tuttavia, per alleviare i sintomi delle emorroidi, come dolore, prurito e sanguinamento, l’utilizzo di integratori, pomate, cuscini, dieta e via dicendo possono ridurne la durata.

A volte anche piccole modifiche possono alleviare il dolore istantaneo e curare le emorroidi a lungo termine riducendone la ricomparsa.